mercoledì 01 Febbraio 2023

The Line, la città verticale a impatto zero

Da non perdere

Marco Sutter
Marco Sutterhttps://giornalepartiteiva.it
Direttore Responsabile, Giornale Partite Iva. Podcast delle Partite Iva. Direttore e founder di Golf and Travel, Food and Travel Italia, Wine and Travel. Direttore di Fashion Life Magazine (partner di FashionTv). Ideatore e conduttore di: il Podcast delle Eccellenze, Podcast Golf and Travel, TeleGolf sulla piattaforma Canale Europa.

Larga 200 metri e lunga ben 170 chilometri, si chiamerà The Line Neom e sarà, secondo i progettisti, un nuovo futuro di abitare e di vivere. Il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed Bin Salman, ha presentato il progetto nell’ambito del programma Vision 2030. Prenderà vita la città verticale in linea.

“The Line” è una rivoluzione di civiltà e mette l’uomo al primo posto, offrendo un’esperienza di vita urbana senza precedenti e preservando la natura circostante. Ridefinisce il concetto di sviluppo urbano e l’aspetto delle città del futuro.

Non ci saranno strade, automobili, emissioni, The Line funzionerà al 100% con energia rinnovabile e il 95% della superficie sarà destinato al verde. La salute e il benessere delle persone avranno la priorità sui trasporti e sulle infrastrutture, a differenza delle città tradizionali. Larga solo 200 metri, ma lunga 170 chilometri e a 500 metri sul livello del mare.

The Line potrà ospitare 9 milioni di persone e sarà costruita su un’area di soli 34 chilometri quadrati. Ciò significherà un’impronta infrastrutturale ridotta, creando un’efficienza mai vista. Il clima ideale per tutto l’anno garantirà ai residenti di godere della natura circostante. I residenti avranno inoltre accesso a tutti i servizi a cinque minuti a piedi, oltre che alla ferrovia ad alta velocità, con un transito da un capo all’altro della città di soli 20 minuti.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img