giovedì 28 Ottobre 2021

Slittamento della scadenza per le Partite IVA

Da non perdere

Slittamento della scadenza per le Partite IVA

Si prospetta una relativa tranquillità per le Partite IVA nei mesi estivi. Sembrerebbero che le scadenze possano slittare oltre il 30 giugno. 

Slittamento della scadenza per le Partite IVA: mesi estivi di tranquillità fiscale per le Partite IVA? Sembrerebbe proprio così. 

È possibile che le numerose scadenze di giugno 2021 possano slittare oltre il termine ultimo del 30 giugno.

Non stiamo parlando solo di Irpef, Irap e Ires, ma anche della proroga della riscossione delle cartelle esattoriali. Diversamente invece, il termine scadrebbe al 30 giugno e l’invio delle cartelle potrebbe ripartire nell’immediato. Ciò porterebbe ad una conseguente data ultima per i versamenti fissata al 2 agosto.

Lo slittamento riguarderebbe i lavoratori autonomi che applicano gli ISA (indici sintetici di affidabilità fiscale) ed i contribuenti forfettari. 

Le scadenze di giugno 2021

Dopo un periodo così particolare, sia dal punto di vista sanitario che da quello economico, uno slittamento delle scadenze fiscali potrebbe essere un enorme vantaggio.

Questo vale soprattutto per quei lavoratori autonomi che possono contare sulla ripresa commerciale proprio nei mesi estivi.

Nel dettaglio le possibili proroghe potrebbero riguardare:

Versamenti Partite IVA

Il 30 giugno rappresenta il termine di versamento di Ires, Irsp e Irpef. 

Tuttavia sembrerebbe che i lavoratori forfettari e gli ISA potranno beneficiare dello slittamento della scadenza fiscale. La notizia ufficiale arriverà soltanto dal Ministero dell’Economia ma, il fatto che la data di scadenza verrà prorogata, rappresenta un’anticipazione affidabile. 

Le ipotesi parlano di due opzioni:

  • 20 luglio 
  • 20 agosto, con un pagamento maggiorato dello 0.4%
Cartelle esattoriali

Altra scadenza imminente è quella delle cartelle esattoriali. Attualmente la riscossione è sospesa fino al 30 giugno. 

Si potrebbe assistere ad uno slittamento fino a fine settembre. Per la precisione, le notifiche delle cartelle esattoriali dovrebbero ripartire il primo settembre con possibilità di versamento al primo ottobre. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img