venerdì 19 Aprile 2024
spot_img

Shopping on line: com’è cambiato il modo di acquistare?

Da non perdere

Televendite 4.0, live streaming commerce, shoppertainment: comunque lo si voglia definire, lo shopping online non è più lo stesso.

Chi acquista online, oggi, si aspetta di essere coinvolto in modo attivo in un’esperienza accattivante e quanto più possibile personalizzata.

Nel 2023, in Italia, gli acquisti online hanno superato i 54,2 miliardi di euro (+13% rispetto al 2022), secondo l’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano. Il numero di consumatori digitali italiani si è stabilizzato sui 33 milioni. Si tratta di una porzione di clienti molto esigenti, che non fa più distinzione tra online e offline, ma si aspetta un’esperienza sempre più coinvolgente tanto dagli store digitali quanto dai negozi tradizionali.

Tenendo conto delle esigenze dei consumatori in continua evoluzione, muta anche l’e-commerce, che non è più statico e monodirezionale, ma sempre più interattivo e phygital.

La soluzione in Italia è Purparlè, un’innovativa piattaforma di live streaming interaction, che permette a brand, retailer, ma anche musei, di interagire in tempo reale con gli utenti, dando centralità al contenuto, con l’immediatezza della videocamera più diffusa al mondo, lo smartphone.

Grazie a questa piattaforma, chi conduce la live, il Purparlèr o streamer (non necessariamente un influencer famoso, può trattarsi anche di un dipendente), può dare il via a una diretta con il proprio iPhone, utilizzando una delle telecamere o addirittura entrambe, anterioree posteriore, simultaneamente, trasmettendo un segnale video di altissima qualità, fluido e stabile.

Con una video-experience immersiva, estremamente semplice da gestire, i brand possono presentare live a follower e curiosi i propri prodotti in un modo nuovo e più autentico, interagendo con loro. Il pubblico può commentare real time la live, fare prenotazioni (per esempio, biglietti di una mostra, tour organizzati…), porre domande, rispondere a un quiz o a un sondaggio, senza interrompere mai l’esperienza.Purparlè offre coinvolgimento ai consumatori e un innovativo ed efficace canale di comunicazione e vendita ai brand.

Nei mercati occidentali, l’adozione del live streaming shopping ha avuto un’accelerata negli ultimi due anni: la società di consulenza Coresight Research ha stimato che il mercato delle Live negli Stati Uniti avrebbe portato 32 miliardi di dollari di vendite nel 2023, mentre in Cina, in cui è popolare dal 2016 grazie al lancio di Taobao Live da parte dell’e-commerce Alibaba, la previsione era di 647 miliardi di dollari.

“Non più messaggi predittivi ma contenuti seduttivi: è questa la forza di Purparlè – dichiara Massimiliano Molese, ideatore e fondatore di Purparlè – Una piattaforma live semplice ed immediata che permette, attraverso l’utilizzo di uno o più smartphone contemporaneamente, di costruire il proprio racconto in altissima qualità senza i costi di una produzione tradizionale”.

Il racconto accompagna in modo personale ed affascinate lo spettatore alla conoscenza ed alla comprensione del contenuto: un modo sostenibile ad esempio per effettuare un acquisto riducendo la possibilità di reso, evitando i costi e l’inquinamento della restituzione del prodotto per disattesa aspettativa. Purparlè permette di utilizzare il digitale per il suo naturale scopo: un mezzo di comunicazione efficace per trasmettere il valore di ciascuno in modo personalistico ed avvincente che sia da una vigna, in un museo, in una location iconica o in un negozio”. Purparlè si inserisce in uno scenario globale di forte fruizione di contenuti video.

Nel 2023 inoltre la total digital audience ha registrato dati stabili rispetto al 2022, raggiungendo una media mensile di 43,9 milioni di utenti unici mensili, secondo i dati raccolti dal sistema Audiweb e distribuiti da Audicom. Il dato si mostra in continuità grazie alla forte penetrazione del Mobile (Smartphone e/o Tablet), con il 92,1% della popolazione tra i 18 e i 74 anni.

Cresce anche, seppur di poco, il tempo complessivo dedicato all’online, anche in questo caso trainato dalla fruizione da Mobile da parte della popolazione maggiorenne che ha dedicato 2 ore e 26 minuti in media nel quotidiano (+1,9% rispetto alla media giornaliera del 2022).

L’incremento degli acquisti online nel 2023 ha come focus i servizi, in primis grazie al percorso di ripresa del Turismo e Trasporti (+30%). I comparti di prodotto più dinamici sono invece il Beauty (+11%), l’Informatica ed elettronica di consumo (+8%) e l’Editoria (+8%).

Crescono a ritmi positivi, seppur più contenuti, anche l’Abbigliamento (+7%) e l’Arredamento e home living (+7%), mentre fatica il Food&Grocery (-0,5%).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img