mercoledì 29 Giugno 2022

Ristori-quater: contributi a fondo perduto anche per agenti di commercio

Da non perdere

Il decreto Ristori-quater appena approvato dal Governo introduce delle novità sui contributi a fondo perduto ampliando la platea dei soggetti che possono farne richiesta. Nello specifico, potranno beneficiarne anche agenti e rappresentanti di commercio operanti in determinati settori.

I contributi a fondo perduto sono stati introdotti per sostenere i lavoratori dei settori più colpiti dalle misure restrittive. Per rendere la misura più efficace, la platea dei beneficiari e l’importo del contributo ha subito delle modifiche.

Con il primo decreto ristori è stato stabilito che coloro che alla data del 25 ottobre 2020 hanno la partita IVA attiva potranno richiedere il contributo a fondo perduto. La condizione è che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019. Fra i beneficiari sono incluse anche le imprese con fatturato maggiore di 5 milioni di euro (con un ristoro pari al 10% del calo del fatturato).

Il decreto Ristori-bis è stato approvato con l’entrata in vigore del Dpcm del 3 novembre 2020 che ha suddiviso l’Italia in tre zone (rossa, arancione e gialla) a seconda del livello di rischio del contagio. Nelle diverse zone sono state imposte delle restrizioni, sia per le attività economiche, sia per la circolazione delle persone.

Il decreto Ristori-bis ha rafforzato i contributi a fondo perduto a seconda della gravità della situazione nelle regioni. In particolare, per le zone rosse, il decreto prevede indennizzi a fondo perduto fino al 200% di quanto già erogato nel mese di aprile con il Decreto Rilancio. Per le zone arancioni e rosse è prevista un aumento del 50% per le attività di gelaterie, bar, pasticcerie ed alberghi (arrivando così al 200% di quanto già ricevuto).

Con il decreto ristori-ter del 23 novembre vengono inclusi fra gli operatori ammessi al contributo a fondo perduto anche i commercianti al dettaglio di calzature e accessori residenti in zona rossa.

Infine, il decreto ristori-quarter approvato dal Governo ammette alla misura di sostegno diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img