sabato 23 Ottobre 2021

Riforma Pensioni: APE Sociale per i gravosi dopo quota 100

Da non perdere

Riforma Pensioni: APE Sociale per i gravosi dopo quota 100. La nuova lista è stata elaborata in collaborazione con Inail.

Estesa la lista di lavori gravosi che potrebbero avere accesso alla pensione anticipata a 63 anni con l’APE Sociale, inserendola nella riforma 2022.

La riforma pensioni 2022 scommette sull’estensione dell’APE Sociale alle mansioni pesanti: la Commissione sui lavori gravosi ha redatto una prima lista di lavori gravosi che potrebbero essere annessi alla platea di aspiranti beneficiari della pensione agevolata a 63 anni di età e 36 anni di contributi.

La Commissione tecnica è stata infatti incaricata di studiare la gravosità delle occupazioni, anche in relazione all’età anagrafica e alle condizioni soggettive dei lavoratori.

La nuova lista è stata elaborata in collaborazione con l’INAIL, applicando alle mansioni alcuni specifici indici: frequenza di infortuni, assenze per infortunio, assenze per malattia, prendendo in esame la fascia dei lavoratori tra 56 e 63 anni.

Si tratta di 138 nuove mansioni pesanti (sottogruppi) – relative a 26 classi professionali che si aggiungono a quelle attuali per arrivare ad un totale di 203 attività particolarmente gravose, che potrebbero ottenere una corsia preferenziale per andare in pensione anticipata con i medesimi requisiti anagrafici e previdenziali dell’APE Sociale, a patto di aver svolto tale mansione per sei anni negli ultimi sette oppure per sette anni negli ultimi dieci.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img