venerdì 09 Dicembre 2022

Premio Fondazione Amedeo Modigliani

Da non perdere

Una testa di Modigliani e un’esibizione personale a Roma per i vincitori della I edizione

Si è conclusa lo scorso 11 novembre, nello splendido scenario di Villa Tuscolana a Frascati, la cerimonia di premiazione della I edizione del Premio Fondazione Amedeo Modigliani, rivolto ad artisti emergenti sia nelle tradizionali espressioni d’arte sia in quelle innovative.

Il Presidente della Fondazione Amedeo Modigliani, Fabrizio Checchi, ha illustrato gli obbiettivi e le attività della Fondazione, ossia la divulgazione della vita e dell’opera di Amedeo Modigliani e l’impegno volto a combattere le contraffazioni e le speculazioni circa le opere del Maestro, presentando in anteprima il suo libro Lo scandalo del centenario.

Sono stati poi premiati i vincitori per le diverse categorie:

Pittura:  Federica Poletti

Scultura:  Johan Friso

Fotografia: Sara Scarpaci

Installazione: Clelia Liberti

Arte Digitale: Attilio Geva

Letteratura: Claudia Speziali

Ai vincitori delle sezioni pittura, scultura, fotografia, arte digitale e installazione la Fondazione organizzerà una mostra personale presso la propria sede di Roma, già casa delle culture; per la vincitrice della sezione letteratura è prevista la pubblicazione dell’inedito, mentre per tutti i finalisti sarà organizzata una collettiva presso la sede di Roma della Fondazione.

Sono stati inoltre insigniti del Premio Fondazione Amedeo Modigliani: Adolfo Bartolo, direttore della fotografia, Francesco Randazzo, scrittore e regista, Samir Al Qaryout, giornalista internazionale, Eolo Perfido, fotografo, e Carla Modigliani.

modigliani

Ad ognuno dei premiati è stata consegnata una testa di Modigliani, scultura in porcellana di Valencia e oro realizzata a mano e in edizione limitata.

Le sculture sono un tributo al Maestro Amedeo Modigliani per il centesimo anniversario della sua morte, realizzate da Fernando Altamirano, CEO e fondatore di Di Verachi Studio, designer delle uniche bottiglie di porcellana e platino, porcellana e oro 24K che contengono una riserva speciale di vino rosso naturale di Vigneron Raphael Pommier, proprietario della tenuta biologica di Notre Dame de Cousignac, risalente al 1780. Altamirano ha creato alcune delle bottiglie più esclusive al mondo di vino, cognac, tequila, mezcal e acqua dal 1996.

A fine novembre la Fondazione Amedeo Modigliani pubblicherà il bando per la II edizione del Premio.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img