sabato 02 Dicembre 2023
spot_img

Per velocizzare la giustizia il digitale non basta

Da non perdere


ROMA (ITALPRESS) – “Siamo in linea” con la riforma ipotizzata dal ministro Nordio nel penale, ma “a noi interessa soprattutto la riforma del cautelare, la riteniamo importante anche come segnale: anziché un solo giudice, come oggi avviene, un collegio di giudici a nostro avviso garantirebbe un risultato sicuramente più ponderato. Personalmente ritengo anche che diminuirebbe di molto il numero dei detenuti in attesa di processo, che in Italia è esorbitante rispetto all’Europa”. Lo ha detto, in un’intervista all’agenzia Italpress, Mario Scialla, coordinatore dell’Organismo congressuale forense (OCF). “Gli altri temi ovviamente sono importanti, dalle intercettazioni all’abuso d’ufficio, ma non esiste solo quello: bisogna scardinare l’idea che si leva l’abuso d’ufficio e tutti possono fare quello che vogliono, non è assolutamente così”.

fsc/mrv/gtr

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img