martedì 13 Aprile 2021

Oceanic Standard e Eolie: soluzioni plastic free

Da non perdere

Oceanic Standard e le soluzioni plastic free per le Eolie

L’Oceanic Global e Maraevivo hanno avviato l’iniziativa “The Oceanic Standard: Soluzioni Plastic Free per il settore dell’ospitalità a Lipari e Panarea” conseguita grazie ai finanziamenti di Aeolian Island Preservation Foundation e il patrocinio del Comune di Lipari

La plastica usa e getta è importante anche durante questo periodo difatti, per non trascurare l’ambiente Marevivo e L’Oceanic Global hanno avviato la campagna “The Oceanic Standard: Soluzioni plastic free per il settore dell’ospitalità a Lipari e Panarea” eseguita anche grazie ai finanziamenti di Aeolian Islands Preservation Foundation e il patrocinio del Comune di Lipari, che già da inizio 2020 aveva vietato l’uso e commercio di plastica usa e getta su tutte le isole che fanno parte della sua amministrazione  

I tre iniziatori cominceranno dal fornire alternative plastic free al settore dell’ospitalità e del turismo come bar, hotel, B&B, ristoranti e lidi balneari delle isole Eolia, per poi passare all’attuazione di “The Oceanic Standard” (TOS) che sarà specifico per le esigenze del territorio. Questo progetto oltre a incoraggiare le strutture ricettive, mira a premiare e valorizzare quelle strutture che da anni hanno come obiettivo il rispetto dell’ambiente. In più The Oceanic Standard è una risorsa open source che ha fornitori sostenibili e partner industriali molto esperti.

Il chairman di Aeolian Island Preservation Foundation, Luca del Bono è felice di questa iniziativa: “AIPF ha particolarmente a cuore il tema dell’inquinamento e continuerà a sostenere iniziative che tutelino la natura delle Isole Eolie”.

Alle imprese e strutture che vorranno aderire a TOS verranno assegnati dei riconoscimenti come il “Sustainability Steward” l’“Ocean Champion” e anche il più ambito “Plastic-Free Hero”. Inoltre, verrà messa a disponibilità una guida digitale informatica su come rimuovere la plastica monouso, sulle alternative vigenti e i fornitori che le trattano e come migliorare la comunicazione con la propria squadra e con i propri clienti.

La project manager di Marevivo, Laura Gentile è convinta che il TOS arrivi in un momento giusto per ricominciare a pensare alle priorità e a “ridisegnare, con opportune leggi, scelte politiche e imprenditoriali, un sistema di produzione e consumo più sano e sostenibile. Le scelte che anche gli operatori del settore turistico attueranno da adesso in poi contribuiranno a determinare il futuro e a proteggere il nostro pianeta e gli ecosistemi dalle minacce causate dalle azioni dell’uomo”

(Fonte)

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img