mercoledì 28 Settembre 2022

Industria automobilistica: obiettivi 2020

Da non perdere

L’industria automobilistica ha realizzato quasi tutti gli obiettivi prefissati nella UE del 2020

L’industria automobilistica ha quasi realizzato tutti gli obiettivi prefissati per il 2020, realizzando il rapporto “Mission (almost) accomplished”.

L’industria automobilistica dell’Unione Europea è riuscita a raggiungere quasi tutti gli obiettivi che si era prefeissata. L’organizzazione no-profit impegnata in questioni ambientali Transport & Environment’s (T&E) ha realizzato il rapporto “Mission (almost) accomplished” relativo agli obiettivi ecologici 2020 delle grandi case automobilistiche. Si tratta di una missione “quasi compiuta” perché attualmente solo Psa Groupe, Volvo, FCA e Bmw Group hanno raggiunto l’obiettivo di 95 g/km fissato per le emissioni di CO2 delle nuove auto dalla Commissione Europea a gennaio 2020.

Nonostante la pandemia, infatti, è aumentata la vendita di auto elettriche raggiungendo il 10% del totale nel 2020, mentre si auspica che tale percentuale salga al 15% nel 2021.

Inoltre, sottolinea il rapporto, strategia di conformità come l’acquisto dei crediti verdi da parte di Tesla, permetteranno a FCA di compensare l’80% della CO2 emessa dalla flotta in attesa dell’introduzione sul mercato delle macchine elettriche.

Sono invece sulla buona strada, ma non hanno ancora raggiunto l’obiettivo UE, le grandi case automobilistiche Renault, Nissan, il Gruppo Toyota-Mazda e Ford rimaste indietro in media di 2 g/km di CO2 per km. Tuttavia, la situazione potrebbe cambiare entro fine anno grazie, per esempio, alla vendita di modelli plug-in o all’acquisto di crediti di carbonio da altre società.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img