giovedì 08 Dicembre 2022

Milano, il mattone riprende a salire

Da non perdere

Milano, il mattone riprende a salire. Quattro quartieri nella classifica dei top 10 nazionali

Il mattone riparte, con i prezzi delle case che riprendono a salire dopo l’anno della pandemia.

A trainare la corsa è, come spesso accade, Milano. In particolare, quattro quartieri che sono nella classifica dei top 10 nazionali che si sono rivalutati di più secondo la periodica analisi di Scenari Immobiliari.

Si tratta di Porta Ticinese (con il valore degli immobili cresciuto del 6%), Guastalla (+4,9%), zona Sempione con piazza Firenze (+4,8%) e la rinomata zona tra Buenos Aires e la stazione Centrale, dentro cui brilla particolarmente via Settembrini (in cui gli immobili costano il 4,3% in più). Quartieri di pregio che si scontrano, spesso superandoli, con veri mostri sacri del mercato immobiliare, come Piazza Navona a Roma, piazza De Gasperi a Torino o piazza Amedeo a Napoli. Una ripresa robusta, ma ancora a macchia di leopardo.

Con Milano che comunque sconta ancora il calo dei cosiddetti city user, che ancora non hanno ripreso a pieno a ripopolare gli uffici e potrebbero tornare in massa in smart working se l’epidemia riprendesse a correre, e degli studenti, anche loro per la gran parte in remoto.

Due categorie che affossano completamente il mercato della locazione e inchiodano anche il termometro medio dei prezzi di vendita a un semi glaciale +0,6%, che però poco influiscono sul mercato d’oro meneghino, dove ad andare a caccia è un tipo di clientela con una elevata disponibilità di spesa, che poco ha patito la crisi pandemica, in zone dove c’è sempre maggiore domanda che offerta.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img