martedì 13 Aprile 2021

Milano Bicocca aiuta le Maldive

Da non perdere

Milano Bicocca aiuta le Maldive a proteggere le scogliere coralline

L’università Bicocca di Milano aiuta e collabora con le Maldive per proteggere le scogliere coralline

Milano Bicocca aiuta le Maldive: l’Università Bicocca, di Milano, ha sottoscritto un accordo con il governo delle Maldive per un programma di ricerca volto a trovare soluzioni per la salvaguardia delle scogliere coralline e la tutela dell’ambiente marino. Un progetto di ricerca comune per “censire le tecniche utilizzato per il restauro delle scogliere coralline, individuare le più efficaci, pianificare le linee guida nazionali per la loro applicazione e per il monitoraggio, e infine mettere in pratica quelle più sostenibili e innovative per la protezione e la sopravvivenza di questi organismi”.

Non è la prima volta che vediamo questa collaborazione in ambito della biodiversità e della sostenibilità. Infatti, è dal 2009 che l’Università Bicocca collabora con il Maldives Marine Research Institute, affiliato al governo locale e atenei e centri di ricerca di altri paesi. L’ateneo italiano ha aperto il Centro di ricerca e alta formazione MaRHE dove si studiano nuove soluzioni per la salvaguardia delle scogliere coralline e per la tutela del mare. Durante il corso di questi anni sono state elaborate delle tecnologie ecologiche di restauro delle scogliere coralline in base alle quali sono stati segnati dei super coralli -ovvero coralli capaci di resistere ai cambiamenti climatici- o sviluppati dei metodi di mitigazione biocompatibili e biodegradabili per curare le ferite dei coralli e allungare la vita di quelli cresciuti durante il restauro corallino.

La rettrice dell’Università Bicocca, Giovanna Iannantuoni, evidenzia l’importanza di questa partnership decennale: ridurre l’inquinamento dei mari e proteggere la scogliera corallina sono temi “cruciali per il futuro del nostro pianeta”.

Simone Montano, ricercatore del dipartimento di Scienze dell’ambiente e della Terra e del MaRHE center, specifica: “La coral restoration -il restauro corallino- è una disciplina che si è sviluppata negli ultimi 10-15 anni per contrastare il declino delle scogliere coralline a livello globale”. Le tecniche sono diverse ma il principio è il medesimo: “allevare colonie di corallo in strutture che vengono depositate in mare; una volta cresciute queste colonie vengono ritrapiantate nel reef danneggiato”.

(Fonte)

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img