giovedì 08 Dicembre 2022

Luglio negativo per l’industria

Da non perdere

Marco Sutter
Marco Sutterhttps://giornalepartiteiva.it
Direttore Responsabile, Giornale Partite Iva. Podcast delle Partite Iva. Direttore e founder di Golf and Travel, Food and Travel Italia, Wine and Travel. Direttore di Fashion Life Magazine (partner di FashionTv). Ideatore e conduttore di: il Podcast delle Eccellenze, Podcast Golf and Travel, TeleGolf sulla piattaforma Canale Europa.

Segnali negativi a luglio per l’industria. Un luglio 2021 sotto tono per la produzione industriale dopo un Giugno positivo. (Luglio-0.7%)

I motivi, secondo il Centro Studi di Confindustria, potrebbero essere spiegati sia da un maggiore ricorso alle scorte di magazzino, necessario per soddisfare l’afflusso di ordini, sia da alcune strozzature dell’offerta lungo la filiera produttiva internazionale dovute alla scarsità di alcune componenti e materie prime.

Il comparto internazionale è quello in maggior sofferenza. Gli imprenditori continuano ad essere ottimisti ma, con l’avvicinarsi dell’autunno le incognite sono molteplici: varianti Delta, eventuali lockdown, vaccinazioni ancora insufficienti. 

Fonte Centro Studi Confindustria

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img