domenica 02 Aprile 2023
spot_img

L’EFFICIENZA ENERGETICA ED ENERGIA RINNOVABILE NELLE IMPRESE

Da non perdere

Simona Marzia Micciche
Simona Marzia Miccichehttp://www.consulting.to.it
Titolare della SM CONSULTING, si occupa di sviluppo d’impresa da oltre 15 anni; dopo aver lavorato per 25 anni nella Pubblica Amministrazione diventando, agli occhi dell’utenza, un “problem creator”, in quanto custode delle più stringenti regole della burocrazia italiana, ha deciso di saltare dall’altro lato della scrivania e di diventare un “problem solver”. La sua consulenza volge ad assistere le startup e le aziende in espansione nella delicata fase di definizione del progetto e di reperibilità dei fondi, relazionandosi con Istituti di credito e con Enti, scrivendo business plans realistici e strategici ed aiutando gli imprenditori a monitorare i loro passi con oggettività, attraverso un percorso personalizzato di consulenza strategica che prevede come chiave principale l’accesso ai Bandi regionali e nazionali.

Negli ultimi anni, la questione della sostenibilità ambientale ha acquisito una rilevanza sempre maggiore in tutto il mondo. L’aumento delle emissioni di gas serra e la conseguente accelerazione dei cambiamenti climatici hanno portato alla necessità di trovare soluzioni innovative per ridurre i consumi energetici e le emissioni inquinanti degli edifici e degli impianti produttivi.

Gli investimenti nella riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti degli edifici e degli impianti produttivi rappresentano una soluzione cruciale per affrontare questa sfida. Grazie alla razionalizzazione dei cicli produttivi, all’utilizzo efficiente dell’energia e alla produzione di energia da fonti rinnovabili per autoconsumo, è possibile ottenere significativi risultati in termini di sostenibilità ambientale e di riduzione dei costi energetici.

In particolare, il PNRR prevede di investire circa 48 miliardi di euro in progetti volti a migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici e privati e a favorire la transizione verso fonti di energia rinnovabile. Tra le azioni previste dal PNRR, rientrano ad esempio la riqualificazione energetica degli edifici scolastici, la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento e la promozione dell’autoconsumo di energia rinnovabile.

Anche l’Europa ha stanziato importanti risorse per affrontare la sfida della transizione energetica e della sostenibilità ambientale. Il Piano di ripresa e resilienza dell’Unione europea prevede infatti un investimento complessivo di 750 miliardi di euro, di cui circa un terzo sarà destinato a progetti per l’efficienza energetica e la decarbonizzazione.

In particolare, il Recovery and Resilience Facility, che fa parte del Piano di ripresa e resilienza dell’UE, prevede di investire almeno il 37% delle risorse disponibili in progetti a favore della transizione verde, tra cui la riqualificazione energetica degli edifici, la promozione dell’uso di fonti di energia rinnovabile e l’implementazione di tecnologie per la riduzione delle emissioni inquinanti.

Vediamo ora quali sono i principali incentivi finalizzati a sostenere la realizzazione di progetti che consentano di ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas serra, migliorando la competitività delle imprese:

Per approfondimenti sulla tematica delle energie rinnovabili ed efficientamento energetico o per essere assistiti nella presentazione di una domanda di agevolazione o contributo, contattare:

SM CONSULTING – Via Cordero di Pamparato 4, Torino – info@consulting.to.it

Lasciando il proprio recapito telefonico e gli orari di preferenza per essere ricontattati

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img