martedì 13 Aprile 2021

Registratori di cassa: rinviato l’utilizzo esclusivo dei corrispettivi giornalieri

Da non perdere

Registratori di cassa: rinviato l’utilizzo esclusivo dei corrispettivi giornalieri

Da quando è iniziato l’obbligo di trasmettere telematicamente i corrispettivi giornalieri, abbiamo dovuto fare i conti con nuove spese e continue modifiche.

L’ultima, in ordine di tempo, avrebbe dovuto entrare in vigore il 1° aprile ma l’Agenzia delle Entrate ha posticipato al 1° ottobre 2021 la data di avvio dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri (versione 7.0 – Tipi dati per i corrispettivi, giugno 2020), e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici.

Nel mentre, sarà ancora possibile trasmettere i dati attraverso la versione precedente (6.0).

La decisione è maturata alla luce delle difficoltà conseguenti al perdurare della situazione emergenziale Covid-19, recependo le richieste provenienti dalle associazioni di categoria e considerando che l’art.1 c. 10 DL 41/2021 ha prorogato i termini entro i quali la stessa AE deve mettere a disposizione dei soggetti passivi IVA le bozze dei registri, delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA. 

Infine, sono stati adeguati al 30 settembre 2021 anche i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’AE.

Per il momento quindi solo proroghe in futuro, speriamo, arrivino invece delle semplificazioni ed un concreto supporto a chi è costretto ad investire per trasmettere dati al fisco.

In fondo per elaborare i dati che un tempo riceveva cartacei l’AE spendeva un sacco di soldi, non sarebbe male che parte dei risparmi venissero usati per rimborsare chi spende per gli adeguamenti dovuti alle continue modifiche dei tracciati telematici.

Fonte: Studio Cazzola Consulting

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img