mercoledì 10 Agosto 2022

La Legge di Bilancio si ricorda degli chef

Da non perdere

La Legge di Bilancio si ricorda degli chef che possono ottenere un bonus sotto forma di credito di imposta

I cuochi professionisti, dipendenti o liberi professionisti, possono ottenere un bonus sotto forma di credito di imposta fino a 6.000 euro.

L’emendamento, presentato dall’On. Spena di Forza Italia ed accolto nella Legge di Bilancio 2021, dà la possibilità a chi opera nelle cucine di strutture alberghiere e di ristorazione di usufruire di un credito di imposta fino al 40% delle spese sostenute e con un tetto massimo fissato in 6.000 euro.

Il bonus è previsto anche nel caso in cui i destinatari non siano in possesso del codice Ateco 5.5.5.1.0 (divisione alberghi e strutture simili), è escluso da IRPEF e IRAP e non concorre alla determinazione del rapporto di deducibilità. Tuttavia, non è prevista la sua applicazione nel caso di professionisti del settore catering e banquetinq (che pure sarebbero, in alcuni casi, assimilabili per tipo di attività).

La novità di questo bonus riguarda il fatto che non si rivolge agli imprenditori della ristorazione (i quali sono già inclusi nei ristori per le imprese) ma invece, direttamente ai lavoratori dipendenti o autonomi. E’ importante tuttavia sottolineare che, per molte attività medio-piccole, imprenditore e lavoratore sono figure che coincidono.

Il credito d’imposta previsto dal bonus (che potrà essere portato in compensazione tramite il modello F24 e addirittura ceduto a banche o intermediari finanziari) potrà essere usato sia per l’acquisto di “beni strumentali durevoli” che per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale nel periodo compreso tra i 1° gennaio e il 30 giugno 2021.

Fra i beni strumentali durevoli vengono annoverati i macchinari di classe energetica elevata utilizzati per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari e tutti gli strumenti e le attrezzature professionali e necessarie all’attività.

La Legge di Bilancio ha stanziato un totale di 1 milione di euro per il 2021 ed un’analoga somma per gli anni 2022 e 2023.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img