giovedì 08 Dicembre 2022

La Guerra in Europa si combatte anche nel cyberspace

Da non perdere

Paolo Montali
Paolo Montalihttps://www.risksolver.it/
Partner, Technical Relationship Manager at RISK SOLVER. Ho vissuto la mia esperienza lavorativa nel campo delle telecomunicazioni all'inizio della diffusione delle reti geografiche e delle prime reti locali, nel corso degli anni 90 ha gestito progetti di interconnessione e standardizzazione delle comunicazioni applicative tra aziende, sistemi pionieristici di quelli che sono poi stati i modelli di marketplace sia in ambito b2b che b2c. Dal 2016 mi occupo a tempo pieno di protezione dei sistemi e dei dati, fornendo consulenza e soluzioni per innalzare il livello di sicurezza delle infrastrutture ICT delle Aziende.

A causa del conflitto che da un mese colpisce il territorio Ucraino, sono fortemente aumentati i rischi informatici. L’UE sta adottando diverse misure per affrontare le sfide alla sicurezza informatica perché oramai, da diversi anni, si è aggiunto un 5° ambito di difesa sul quale si stanno sempre di più spostando anche azioni “militari”. Si tratta del CYBERSPAZIO.

LA DIFESA

Come molti sanno, a livello militare e in specifico a livello NATO, gli ambiti della difesa sono da sempre stati: l’ambito terrestre, aereo e quello marittimo. Da pochi decenni si era aggiunto l’ambito spaziale (ricorderete il famoso scudo spaziale americano) e da circa 3 anni si è aggiunto il cyberspace che sta assumendo un ruolo sempre più rilevante perché è lo scenario sul quale si combattono sia azioni di intelligence, sia azioni di carattere offensivo e difensivo che sono sempre di più a sostegno o in sostituzione di azioni negli altri ambiti militari. 

Pensate che con un’azione cyber ben concertata, si potrebbe veramente mettere in ginocchio sia le principali aziende di un Paese, sia tutte le sue infrastrutture.

Abbiamo visto un piccolo esempio in questi giorni con l’attacco al sistema di prenotazione delle ferrovie italiane.

Tramite le azioni di intelligence condotte nel cyberspace è possibile acquisire informazioni estremamente riservate e strategiche di una nazione, ma anche di aziende perché oramai tutte le informazioni o quasi circolano in questo ambito.

Il conflitto tra Russia ed Ucraina ha comportato un incremento esponenziale delle azioni fraudolente, sia di intelligence che di attacco.

E’ quindi sempre più importante agire per proteggere i sistemi, le informazioni, la continuità operativa di aziende private e pubbliche, infrastrutture, organismi dello stato incrementando il livello di protezione, di resilienza, stimolando la ricerca e l’innovazione a livello informatico come asset Nazionale per non dipendere dai soliti attori internazionali che agiscono solo per profitto e non per interesse della Nazione.

Paolo Montali

RISK SOLVER srl

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img