martedì 21 Settembre 2021

La Bce lancia il progetto per l’euro digitale

Da non perdere

Per soddisfare le esigenze dei cittadini europei la Bce lancia il progetto per l’euro digitale.

La fase di indagine durerà due anni e avrà come obiettivo l’affrontare le questioni chiave relative alla progettazione e alla distribuzione.

Un euro digitale, chiarisce l’Eurotower, deve “essere in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini europei, contribuendo al contempo a prevenire attività illecite ed evitando qualsiasi impatto indesiderato sulla stabilità finanziaria e sulla politica monetaria.

Ciò non pregiudica alcuna futura decisione sulla possibile emissione di un euro digitale, che arriverà solo in seguito. In ogni caso, un euro digitale integrerebbe il contante senza sostituirlo”.

La fase di indagine valuterà il possibile impatto di un euro digitale sul mercato, individuando le opzioni progettuali per garantire la privacy ed evitare rischi per i cittadini dell’area dell’euro, gli intermediari e l’economia nel suo complesso. Definirà inoltre un modello di business per gli intermediari vigilati all’interno dell’ecosistema dell’euro digitale.

Un gruppo consultivo per il mercato terrà conto dei potenziali utenti e distributori di vista di un euro digitale durante la fase di indagine.

Tali opinioni saranno discusse anche dall’Euro Retail Payments Board.

La fase di indagine beneficerà del lavoro di sperimentazione svolto dalla Bce e dalle banche centrali nazionali dell’area dell’euro negli ultimi nove mesi, che ha coinvolto partecipanti del mondo accademico e del settore privato.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img