giovedì 08 Dicembre 2022

Incentivi per la sicurezza sui luoghi di lavoro

Da non perdere


Bando Isi Inail 2021-2022: incentivi per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando Isi Inail 2021, che finanzierà i progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro per l’anno 2022.

Il bando è unico e suddiviso in 5 Assi di Finanziamento, diversificati in base alla tipologia di intervento.

Sono a disposizione 273.700.000 € suddivise nei seguenti Assi:

  • Asse 1 “Isi Generalista” con risorse per 112,2 milioni, suddivisi in:
    • 107,2 milioni per progetti di investimento (Asse 1.1),
    • 5 milioni per progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1.2).
  • Asse 2 “Isi Tematica” che puo contare su 40 milioni, destinati a progetti di riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC).
  • Asse 3 “Isi Amianto” dispone di 74 milioni per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (MCA).
  • Asse 4 “Isi Micro e Piccole imprese” prevede 10 milioni di euro per progetti realizzati da micro e piccole imprese operanti nel settore della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e del recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali (codice Ateco E38) e in quello del risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti (codice Ateco E39).
  • Asse 5 “Isi Agricoltura” mette a disposizione 37,5 milioni di euro per progetti destinati alle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, suddivisi in:
    • 27,5 milioni per la generalità delle imprese agricole (Asse 5.1)
    • 10 milioni per i giovani agricoltori, under 40, organizzati anche in forma societaria (Asse 5.2).

Cos’è il Bando Isi Inail 

La misura sostiene le imprese nella realizzazione di progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e incoraggia le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti.

L’intenzione è quella di migliorare il rendimento e la sostenibilità globale e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o dei rischi infortunistici e derivanti dallo svolgimento di operazioni manuali.

Il bando incentiva tutte le imprese (anche individuali) con sede in Italia, iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura e, nello caso specifico dell’Asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

Agevolazione prevista dal Bando Isi Inail 2021-2022

Il finanziamento in conto capitale è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, in base alla tipologia di progetto.

Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il contributo è pari al 65% dei costi, con i seguenti limiti:

  • Assi 1, 2, 3, fino ad un contributo massimo di 130.000 €, un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000 €. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento;
  • Asse 4, fino ad un massimo di 50.000 € ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000 €

Per l’Asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del 40% per la generalità delle imprese agricole (Asse 5.1) e 50% per giovani agricoltori (Asse 5.2). Per ciascun progetto il finanziamento non potrà essere inferiore a 1.000 € nè superiore a 60.000 €.

Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Inail, nella sezione dedicata all’Avviso Isi 2021 a partire dal 26 febbraio 2022.

Fonti: Inail, Gruppo del Barba Consulting

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img