giovedì 29 Settembre 2022

Il rapporto Banche e Imprese

Da non perdere

Iniziamo, oggi, una nuova rubrica che si occupa del rapporto Impresa-Banca. Oggi il rapporto tra le due parti è molto cambiato rispetto al passato, molti dei motivi sono da ricercare nei nuovi regolamenti a cui il sistema bancario deve sottostare e che arrivano, quasi tutti, da regolamenti votati a livello europeo all’interno dell’EBA (European Banking Authority).

Questi regolamenti sono “Comunitari” riguardano cioè tutti gli stati membri dell’Unione Europea ma  il rapporto tra Impresa-Banca cambia (e di molto) da Stato membro a Stato membro. 

La situazione italiana si discosta molto rispetto a quella degli altri Paesi comunitari e l’implementazione di questi regolamenti crea non poche difficoltà all’impresa italiana perché rende, il sistema bancario, molto rigido in tutto quello che riguarda il merito creditizio e la storia creditizia di una qualsiasi impresa del nostro Paese.

Diventa quindi importante unire le forze tra le parti e non combattersi. Per fare ciò è necessario conoscere in quale campo “gioca” il sistema bancario, almeno per quanto riguarda cosa può agevolare il lavoro degli istituti di credito perché cosi facendo si  possono ottenere dei benefici, in termini di accesso al credito, o ad un costo minore che è l’obiettivo di tutti quanti. 

Il primo “lavoro” del sistema bancario non è tanto quello di vendere denaro alla clientela piuttosto  le loro  risorse vengono in gran parte utilizzate per comprendere il rischio che corrono ed assumono nell’erogare denaro alle imprese cercando di minimizzarlo il più possibile. Da qui la rigidità che tante volte, da imprenditori,  sentiamo di subire. 

In questa rubrica ci concentreremo sulla conoscenza della Centrale Rischi della Banca d’Italia, la Bibbia del sistema bancario, il primo documento che consultano per qualsiasi tipologia di richiesta di finanziamento venga fatta. La Centrale Rischi è un documento, oggi piu che mai importante e non conoscerlo ci mette in una posizione di difficoltà di fronte al sistema bancario. Nelle prossime puntate della rubrica andremo a conoscerla in modo da poterla utilizzare a nostro favore.

Piergiacomo Drappero

A cura di

CHI È ACRIS

Siamo un team di esperti professionisti provenienti dal settore bancario e informatico. Dal 2009 forniamo a imprese, a partners specializzati nel rating aziendale, a società di consulenza finanziaria, a mediatori creditizi e a professionisti (commercialisti, sindaci, revisori, avvocati) un servizio on-line di analisi in tempo reale (aCRisweb) delle informazioni disponibili nella più importante banca dati creditizia nazionale, la Centrale dei Rischi della Banca d’Italia (CR). Nel 2017 nasce l’area consulenza (aCRis Consulting), al servizio delle PMI e dei professionisti, specializzata nell’accompagnare le imprese nel nuovo contesto post Basilea 2 e di rapporto con le banche sul tema in particolare, ma non solo, della CR. Dal 2019 offriamo inoltre strumenti di allerta preventiva interna utili per adempiere agli obblighi introdotti dal nuovo Codice della Crisi di Impresa utilizzando, in particolare, i dati presenti in CR e ci occupiamo di formazione specialistica sulla Centrale dei Rischi per aziende e professionisti (aCRis Academy).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img