sabato 04 Febbraio 2023

Fise presenta gli eventi 2023, priorità alla qualificazione olimpica

Da non perdere

ROMA (ITALPRESS) – Grandi appuntamenti internazionali in Italia e l’obiettivo pass olimpico nel salto ostacoli e nel completo. La Federazione Italiana Sport Equestri è pronta al via di una stagione sportiva che vedrà l’Italia ancora protagonista, dopo un 2022 da ricordare. “Il 2023 per gli sport equestri rappresenta l’ultimo anno valido per le qualifiche olimpiche per Parigi 2024. La vera ambizione è centrare la qualifica nella disciplina del salto ostacoli, regina del nostro sport, che ci manca da Atene 2004. Dopo 20 anni sarebbe un grande successo e i presupposti ci sono. Abbiamo atleti che con tanti sforzi difendono i loro binomi sportivi”, ha evidenziato il Presidente della Fise Marco Di Paola, nel corso di una conferenza stampa organizzata presso il Roma Polo Club. “Come Federazione abbiamo confermato i quadri tecnici in tutte le discipline e l’obiettivo per il 2023 ovviamente è raggiungere la qualifica olimpica”, ha sottolineato anche Francesco Girardi, Direttore Sportivo della Fise e per la prima volta in una veste parzialmente nuova. Pochi giorni fa, infatti, le strade di Duccio Bartalucci, Direttore Sportivo delle Discipline non Olimpiche, e della Fise si sono separate e “abbiamo unificato la direzione sportiva nella figura di Girardi, coadiuvato da varie figure di riferimento e di supporto”, ha spiegato Di Paola, ringraziando ancora Bartalucci “amico, sportivo e grande professionista. Gli auguriamo un percorso dirigenziale e sportivo importante”.
Anche nel 2023 l’Italia sarà al centro della programmazione internazionale. “Essere all’avanguardia nel panorama europeo è fondamentale per i nostri atleti – ha sottolineato Girardi – Abbiamo atleti sparsi in tutta Europa e adesso cominciano a tornare nel nostro Paese grazie anche ai comitati organizzatori e al fatto che la Federazione è al passo con altri Paesi”. In programma gli Europei Senior di salto ostacoli a Milano a fine agosto, validi per la qualifica a Parigi 2024, gli Europei giovanili di salto a Gorla Minore e quelli Junior/Young Rider di completo a Montelibretti. E ancora gli Europei di polo femminili a Punta Ala e quelli di Horseball a Caselle di Sommacampagna, senza dimenticare il CSI5* di Roma al Circo Massimo Global Champions Tour, il CSI5-W* di Verona e, naturalmente, il CSIO5* di Roma Piazza di Siena. “Lo scorso anno c’è stato uno sforzo organizzativo enorme per Pratoni del Vivaro. Gli Europei di Milano rappresentano una nuova sfida anche per rafforzare il prestigio degli sport equestri in Lombardia”, ha specificato il Segretario Generale della Fise Simone Perillo. In occasione dell’evento la Fise chiede a tutti i tesserati di provare a realizzare la mascotte ufficiale della manifestazione partecipando al concorso “EuroLeo 2023”.
Sport e grandi eventi, ma non solo. Prosegue l’impegno federale per sviluppare una maggiore coscienza sociale su temi delicati come la protezione dell’infanzia e dei più fragili, il benessere dei tesserati e del cavallo. “Come tutte le Federazioni stiamo investendo e investiremo sempre di più per una crescita culturale e sociale. Governo, Sport e Salute, e soprattutto il Coni stanno facendo emergere il valore sociale dello sport. Noi ci stiamo adattando a questo cambiamento, e siamo fortunati perchè la figura del cavallo-terapeuta ci aveva già introdotto in questo mondo già da tempo”, ha evidenziato ancora Di Paola. Per i “FISE Awards”, in programma a fine febbraio, la Fise scenderà in campo accanto a WWF Italia, mentre il prossimo 24 febbraio, presso il Parlamento Europeo Italia sarà celebrata, per il secondo anno, la Giornata Europea contro le Molestie.
– foto ufficio stampa Fise –
(ITALPRESS).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img