sabato 18 Settembre 2021

Fisco, riforma organica parola di ministro

Da non perdere

Franco: “non cambio tasse una per volta”

“La nostra prospettiva è influenzata dall’andamento della pandemia. Attualmente c’è un’accelerazione e ci aspettiamo una crescita nell’ordine del 5%. L’incertezza è quella che le varianti possano cambiare le aspettative dell’economia e possano rallentare la crescita”.

Lo riporta l’Ansa che ha seguito in audizione il ministro dell’Economia, Daniele Franco, sulla riforma fiscale presso le Commissioni Finanze di Camera e Senato.  Il sistema fiscale “necessita di una riforma ampia e organica”, “non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta”.

E ancora: “I pilastri fondamentali del sistema, l’imposta sul reddito delle persone

fisiche, progressiva, e l’imposta sul valore aggiunto restano validi, ma necessitano di un profondo rinnovamento delle loro caratteristiche e del loro funzionamento”. 

Il mantenimento dell’Irap “non appare più giustificato, c’è un’esigenza di semplificazione” e commissioni suggeriscono di ridefinire “la disciplina per la semplificazione” dell’Iva e “una possibile riduzione dell’aliquota ordinaria: direi che la semplificazione e soprattutto l’aumento dell’efficienza dell’imposta attraverso riduzione di evasione ed elusione possono anche suggerire di ampliare questa prospettiva non escludendo che il legislatore delegato possa agire sul livello delle aliquote ridotte e la distribuzione delle basi imponibili tra le diverse aliquote, interventi che possono anche avere luogo a parità di gettito Iva”.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img