sabato 18 Settembre 2021

Export: record storico per il Prosecco

Da non perdere

Marco Sutterhttps://giornalepartiteiva.it
Direttore Responsabile, Giornale Partite Iva

Nel primo quadrimestre sono state spedite all’estero oltre 120 milioni di bottiglie.

Mai così tante bottiglie di Prosecco sono state stappate nel mondo come nel 2021 in cui si registra un aumento record delle esportazioni del 17%.

È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo quadrimestre dell’anno, in cui sono state spedite all’estero oltre 120 milioni di bottiglie.

Una crescita che classifica il Prosecco come il vino di gran lunga più esportato con circa 1/3 delle bollicine, seguito dal Cava (14%) e dallo Champagne (11%)

Gli Stati Uniti sono diventati il primo acquirente con un aumento del 17%, ma l’incremento maggiore è in Germania con +29% e in Francia (+21%).

In controtendenza, invece, la Gran Bretagna con un calo del 9%, un dato su cui pesano le difficoltà burocratiche e amministrative legate all’uscita dall’Ue.

Le criticità maggiori per chi esporta verso il Regno interessano le procedure doganali e l’aumento dei costi di trasporto dovuti a ritardi e maggiori controlli.

Una situazione che, secondo la Coldiretti, rischia di favorire contraffazioni e imitazioni avvantaggiate dalla deregulation.

Il Prosecco è infatti anche il vino più taroccato al mondo.

Prosit!

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img