mercoledì 28 Febbraio 2024
spot_img

Emanuele Filiberto “Torino è la città che papà amava”

Da non perdere


VENARIA (ITALPRESS) – “Tutta questa pioggia, anche Torino oggi piange”. Così Emanuele Filiberto, a margine della camera ardente del padre Vittorio Emanuele in corso alla cappella di Sant’Uberto a Venaria. “Era un padre, un amico, un maestro. E malgrado questo triste momento, le ultime tre settimane con lui sono state molto belle: era sereno e abbiamo parlato di tante cose” ha ricordato il figlio del principe. “Ha deciso lui di addormentarsi e di non svegliarsi più. La cosa che dà sollievo è il fatto che non ha sofferto. Ringrazio tutti per essere venuti nonostante la pioggia” ha aggiunto. “Torino è la città che amava e nella quale ha voluto riposare e credo che gli stia rendendo un bellissimo omaggio. Mi commuovono tutti i messaggi che sono arrivati, e vedere persone comuni che vengono qui con le lacrime agli occhi. Chi conosceva papà lo amava tanto, perché era una persona straordinaria, che era uguale con tutte le persone, dalle più umili alle più importanti”

xb2/tvi/gsl

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img