venerdì 27 Maggio 2022

Tutti per For Funding di Intesa Sanpaolo 

Da non perdere

Biagio Maimone
Biagio Maimone
Giornalista e comunicatore, si occupa di comunicazione sociale, politica ed economica e collabora, in qualità di opinionista, con diversi quotidiani. Svolge attività di Ufficio Stampa per Enti, per esponenti del mondo politico e per eventi e manifestazioni. Corrispondente dall'Italia per il quotidiano America Oggi. Condirettore del quotidiano online Marketing Journal, nonché Segretario generale dell'Associazione Marketing e Comunicazione. Membro del Comitato delle Relazioni Pubbliche e Fundraising dell'Associazione Bambino Gesù del Cairo. È capo Ufficio Stampa del Festival della Canzone Cristiana.

La cucina è il cuore di una casa, il luogo in cui la quotidianità si completa di profumi, sapori e nutrimento per i bambini: aiutaci ad allestire la nuova cucina all’interno dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà”, che accoglierà centinaia di bambine e bimbini abbandonati. Aiutaci ad assicurare loro i pasti caldi e l’accoglienza. Nessun bambino dovrebbe impugnare mai uno strumento di lavoro. Gli unici strumenti di lavoro che un bambino dovrebbe tenere in mano sono penne e matite” (Iqbal Masih).

A favore dell’Associazione “Bambino Gesù del Cairo Onlus”, il cui Presidente è Monsignor Gaid Yoannis Lazhi, già Segretario di Sua Santità Papa Francesco, il Gruppo Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione la piattaforma di crowdfunding For Funding, al fine di raccogliere le risorse necessarie alla realizzazione e all’allestimento della cucina dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà“, che si prefigge l’intento di offrire ai bambini bisognosi una “casa” in cui crescere dignitosamente, protetti da qualsiasi forma di violazione alla loro dignità umana, donando loro, in tal modo, anche serenità e benessere. La denominazione dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà” fa riferimento al prezioso dono che Sua Santità Papa Francesco ha voluto destinare a questo progetto, ossia una copia della Pietà di Michelangelo.

Il suddetto progetto è stato avviato successivamente alla sottoscrizione del Documento sulla “Fratellanza Umana per la Pace e la Convivenza Comune” da parte di Sua Santità Papa Francesco e da parte del Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al -Tayyib, effettuata ad Abu Dadhi, in data 4 febbraio 2019.

Questa “Casa di accoglienza”, in Egitto, accoglierà molti bambini abbandonati dalle loro famiglie povere o non in grado di provvedere al loro sostentamento. Essi diventano, per tale motivo, bambini di strada, che per loro diventa un luogo in cui imparare “nuove regole” per sopravvivere, in cui tristemente, troppo spesso, vanno incontro ad abusi, privazioni, violenze e brutalità.

La realizzazione della cucina dell’Orfanotrofio costituisce un primo obiettivo da perseguire, considerato il valore che essa riveste in quanto rimanda al senso della famiglia, che accoglie e offre i pasti con affetto. La cucina rappresenta uno degli strumenti fondamentali della cura da offrire ai piccoli ospiti. Ad essa si aggiungono l’istruzione e la salute, che rappresentano i diritti primari ed irrinunciabili per ogni bambino.

La cucina, che l’Associazione Bambino Gesù del Cairo onlus, intende realizzare per i piccoli dell’orfanotrofio e al suo personale, risponderà necessariamente al requisito primario della sicurezza dei pasti. Essa sarà una cucina professionale, con arredi e attrezzature al passo con gli standard di sicurezza, con materiale agevolmente igienizzabile e il più facile da manutenere, al fine di assicurare durevolezza e resistenza nel tempo. 

Nella progettazione è prestata particolare attenzione all’aspetto funzionale, legato alla praticità dell’ambiente, il cui scopo è fornire tutti i servizi necessari per cucinare, per conservare gli alimenti e per offrire cibo sano sulla scorta delle esigenze e delle abitudini individuali.

I bambini accolti dall’Orfanotrofio “Oasi della Pietà” hanno bisogno di essere ben nutriti e, pertanto, hanno bisogno di una cucina che rispetti le loro necessità e le loro differenze, sia culturali, sia fisiche. Per tale motivo, nella cucina saranno preparati cibi tenendo conto delle diversità di ogni piccolo ospite, nonché facendo attenzione all’ambiente.

L’ Orfanotrofio “Oasi della Pietà” farà in modo che i bambini “di strada” non siano più invisibili!

Il cantiere, aperto nel 2020, è oggi all’80% della sua realizzazione. I lavori da fare sono ancora molti, ma, con il poco di tanti possiamo fare davvero la differenza. Una volta ultimata, la struttura accoglierà circa 300 bambini, nel rispetto dell’appartenenza religiosa di ognuno di essi.

Per realizzare questo sogno Intesa SanPaolo ha generosamente e gratuitamente avviato questa pagina della piattaforma di crowdfunding For Funding in lingua italiana e inglese.Come fare per donare? Basta entrare nel seguente link:


Progetto Dona la cucina per i bambini dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà” del Cairo di  Bambino Gesù del Cairo Onlus | For Funding – La piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo

Give a kitchen for the children of the “Oasi della Pietà” Orphanage in Cairo

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img