mercoledì 16 Giugno 2021

Decreto per l’esonero contributivo dei lavoratori autonomi

Da non perdere

Come sempre, purtroppo, sotto scadenza, il 17 maggio 2021 è vicino, il ministro del Lavoro ha firmato, il decreto interministeriale per l’esonero contributivo dei lavoratori autonomi e dei professionisti.

La novità consiste nel prevedere l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali INPS (INPS artigiani e commercianti, INPS agricoli autonomi e professionisti iscritti alla Gestione Separata) e dai professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza (professionisti iscritti alle casse di previdenza). 

La misura, estesa anche a medici, infermieri e operatori di cui alla L. 3/2018

Le condizioni per accedere saranno:

  • Aver percepito un reddito non superiore a € 50.000 nel 2019;
  • aver subìto un calo del fatturato non inferiore al 33% nel 2020.

Il ministero del Lavoro fa sapere che i propri uffici hanno già avviato una interlocuzione con l’INPS per dare corso agli ulteriori passaggi necessari a garantire la massima tutela della platea interessata dal provvedimento.

Siamo in prossimità della scadenza per cui eccoci di nuovo a compiere scelte con i nostri consulenti dove gli strumenti di lavoro sono ancora la sfera di cristallo ed il legnetto del rabdomante.

In collaborazione con lo Studio Cazzola Consulting

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img