lunedì 17 Giugno 2024
spot_img

Da Intesa Sanpaolo arriva la “minirata” mutuo per gli under 36

Da non perdere

MILANO (ITALPRESS) – Prosegue l’impegno di Intesa Sanpaolo a sostegno del segmento retail della propria clientela, che include privati, giovani e famiglie italiane. Con un nuovo intervento nel settore mutui, la banca applica tassi meno onerosi e dimezza le spese di istruttoria per chi ha meno di 36 anni d’età.
I recenti rialzi dei tassi di mercato rappresentano infatti un elemento di preoccupazione per tanti giovani che vorrebbero acquistare casa. Con la cosiddetta minirata promossa da Intesa Sanpaolo per gli under 36, l’impegno mensile per un mutuo di 130.000 euro è di 508 euro per un finanziamento a 40 anni. La proposta della banca è valida per finanziamenti fino a 35 e 40 anni di durata e per richieste fino all’80% del valore della casa.
Per agevolare i giovani che si apprestano ad accendere un mutuo, il gruppo bancario guidato da Carlo Messina prevede inoltre la possibilità di finanziare il 100% del valore dell’immobile con durate molto lunghe, fino a 40 anni, e l’opzione di corrispondere soltanto gli interessi nella prima fase del rimborso, fino a 10 anni.
“Con questa nuova iniziativa – si legge in una nota – Intesa Sanpaolo consolida la leadership nell’erogazione di mutui agli under 36, con oltre la metà dei finanziamenti concessi a questa fascia d’età. La Banca, con 15,6 miliardi di finanziamenti erogati nel 2022, è il punto di riferimento in Italia per l’acquisto della prima casa con mutuo ipotecario. L’obiettivo in questa fase di rialzo dei tassi è continuare a trasmettere fiducia alla clientela, con interventi tesi a mitigare i fattori di instabilità che possono mettere a rischio l’equilibrio finanziario dei privati e delle famiglie e con iniziative per agevolare un accesso al credito sostenibile”. Già da alcuni mesi, inoltre, Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione 8 miliardi di euro per aiutare le famiglie ad affrontare i rincari, dall’aumento delle bollette per luce e gas al maggior costo dei beni di consumo.
Tra le misure attivate, per i clienti con ISEE massimo di 40.000 euro e con un reddito mensile di almeno 500 euro, c’è la possibilità di accedere ad un prestito personale fino a 6.000 euro a tasso fortemente agevolato, senza costi accessori, diluibile in 20 anni di durata, anche per l’acquisto di arredi e accessori per la casa.

– foto Agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img