sabato 18 Settembre 2021

Cresce l’economia italiana a ritmi inattesi

Da non perdere

Con aumenti del 2,7 per cento cresce l’economia italiana.

L’economia italiana cresce, e lo fa a ritmi addirittura inattesi.

La stima completa dei conti economici trimestrali relativi a aprile-giugno conferma la crescita sostenuta del Pil della nostra economia nel secondo trimestre del 2021 diffusa nella stima preliminare, con aumenti del 2,7% in termini congiunturali e del 17,3% in termini tendenziali.

Il recupero dell’attività produttiva che l’Istat definisce “forte” riflette un aumento marcato del valore aggiunto sia nell’industria sia nel terziario. Dal lato della domanda, a sostenere la crescita del Pil sono state le componenti interne dei consumi e degli investimenti, il cui contributo è stato di +2,6 e +0,5 punti percentuali, mentre la componente estera ha fornito un apporto di 0,3 punti.

Anche le ore lavorate sono cresciute, del 3,9% in termini congiunturali, e le posizioni lavorative dell’1,9%, mentre i redditi pro-capite sono risultati sostanzialmente stazionari. I dati positivi sono confermati anche dal premier Mario Draghi in conferenza stampa, presentando le nuove misure su green pass, obbligo vaccinale, terza dose e scuola.

Draghi si sofferma infatti anche sull’economia.

“Come sapete l’economia continua a crescere, cresce anche più delle aspettative, molto di più di quanto ci si fosse aspettati”.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img