giovedì 28 Ottobre 2021

Chiari: Capitale italiana del libro 2020

Da non perdere

FME Education: Chiari è Capitale italiana del libro 2020

La FME Education approva le attività e valori condivisi dalla città di Chiari, Comune bresciano noto anche come “la Città che legge”

Chiari nominata Capitale italiana del libro 2020. Chiari, città del bresciano, è conosciuta dal 2017 come la “Città che legge”, titolo attribuitogli grazie all’adesione a un bando promosso da ANCI e dal Centro per il libro e la lettura.

FME Education individua un grande valore a Chiari, nominata come “Capitale del libro 2020” successivamente al consenso della proposta di Dario Franceschini, Ministro per i Beni e per le attività Culturali e per il Turismo. FME Education, inoltre, ammira come il Comune bresciano sia riuscito a diffondere cultura e informazione anche durante la pandemia Covid-19

L’Editore FME Education è oggi punto di riferimento per quanto riguarda il mondo della formazione e della cultura, proponendosi come Editore di esperienza e attento alle iniziative correnti.

La nomina rappresenta un fondamentale appoggio al rilevante mondo della micro-editoria e degli editori indipendenti che da quasi 20 anni trovano promozione a Chiari. L’Amministrazione Comunale può, di conseguenza, appoggiarsi al fondo di 500mila euro per finanziari nuovi progetti culturali e rafforzare il proprio modello di promozione a Chiari.

La proposta di FME Education

Lo slogan di FME Education è: “imparare divertendosi” che racchiude tutte le convinzioni dell’Editore.

Come si fa a divertirsi imparando? Grazie alla propria innovazione e creatività!

Grazie alla propria inventiva unita alla tecnologia, FME Education (Editore specializzato in formazione) propone diversi strumenti didattici che mirano a supportare gli studenti rendendoli ancora più partecipi e insegnanti dando loro sostegno durante la preparazione di lezioni e verifiche.

La tecnologia unita alla creatività può dare risultati sorprendenti nel mondo della scuola, rendendo i ragazzi più partecipi, più coinvolti, e aiutando al contempo gli insegnanti a preparare lezioni, contenuti e verifiche.

(Fonte)

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img