martedì 13 Aprile 2021

Cavò: la rivoluzione del “fashtech”

Da non perdere

Cavò: la rivoluzione del “fashtech” per innovare il mondo della moda

Oggigiorno c’è sempre un maggiore interesse verso la funzionalità e la durevolezza dei beni. Proprio per questo, per unire moda e tecnologia, la soluzione può essere il fashtech.

Cavò: la rivoluzione del “fashtech”. Secondo un indagine condotta dall’IRPET Toscana 2019, Lineapelle 2019 e il Centro Studi di CNA Firenze 2020, il mercato sta attuando un cambio di direzione.

Infatti i prodotti puramente estetici e di durata effimera stanno lasciando il posto a soluzioni di design alle quali non devono mancare la praticità, il comfort e la sicurezza.

Quella che si denota è una nuova tendenza: è aumentata esponenzialmente la richiesta di prodotti funzionali. Complici di questo cambio di direzione sia la situazione economica attuale sia la mutata sensibilità dei consumatori.

In questo momento storico il successo di una proposta si misura dal modo in cui quest’ultima è in grado di garantire all’individuo un vantaggio competitivo e, allo stesso tempo, di comunicare alcuni valori attraverso un brand dallo stile inconfondibile.

Un ulteriore aspetto di rilievo è dato dalla durata dei prodotti. Infatti, nel 2020 si è assistito ad un aumento degli acquisti di prodotti durevoli.

Si tratta di un importante cambiamento nel mondo della moda, abituata a ritmi vorticosi e collezioni che diventavano vecchie e superate nell’arco di pochi mesi. Infatti molti abiti non erano pensati per durare, ma per essere indossati solo in rare occasioni.

Le realtà solide e consolidate devono fare i conti con queste nuove tendenze, ma al tempo stesso nascono nuove realtà più snelle e dinamiche che prendono quote interessanti di mercato.

Il caso Cavò

Parlando di nuove realtà nascenti come non menzionare Cavò, startup Atech fondata dagli imprenditori piemontesi 25enni Rodrigo Salminci e Federico Novello.

I due imprenditori hanno colto questo cambio di tendenza e hanno dato vita ad un brand completamente Made in Italy.

I prodotti della piccola pelletteria Cavó sono realizzati con materiali di eccellente qualità che ne garantiscono la massima durata nel tempo e hanno un design di forte impatto che li rende subito riconoscibili.

Inoltre la vera novità è la tecnologia di questi oggetti. Infatti al loro interno è presente un tracker Bluetooth collegato ad un’applicazione da scaricare sul proprio cellulare che, in caso di smarrimento del prodotto, emette un segnale sonoro permettendone una localizzazione immediata. 

Un’ulteriore novità è data dalla zip anti intrusione con un sistema di bloccaggio brevettato che rende gli accessori a prova di furto o smarrimento. Infine, i portafogli Cavò sono muniti della schermatura Rfid che protegge  le carte di credito e i documenti da possibili tentativi di clonazione e furto dati. 

Fonte: SibillaMedia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Articoli recenti

- Advertisement -spot_img